Ninfea: Regina dell'acqua

6 febbraio 2013  |  a cura di: Eta Beta  |  Botanica  

Ben ancorate sul fondo dei laghi, lasciano galleggiare le loro foglie e i loro fiori sull’acqua.

Fin dall’antichità le ninfee suscitarono ammirazione e venerazione tra i popoli dell’Asia.
Gli Egiziani ci hanno lasciato attraverso gli affreschi dei templi e delle tombe una rappresentazione fedele della Nymphaea lotus dal fiore bianco e della Nymphaea caerulea il famoso loto blu dell’Egitto, due specie tropicali che popolavano 5000 anni fa gli stagni della valle del Nilo.
Un’altra specie di ninfea blu, la Nymphaea stellata, è stata, in India e in Cina, il fiore sacro dei buddisti allo stesso titolo del Nelumbo nucifera, il loto rosa sacro dell’Asia.
In Europa la Nymphaea alba e la Nymphaea candida dai fiori bianchi, furono alla base di numerosi miti e credenze popolari. Esse simboleggiarono la bellezza e l’eleganza per i greci antichi, che vedevano in loro la rappresentazione delle Ninfe e degli spiriti dell’acqua.
Per i popoli dell’Europa centrale avevano il potere di allontanare gli spiriti malvagi.
Nel secolo scorso hanno ispirato grandi pittori come Monet che ha dipinto nel suo giardino di Giverny.
Oggi queste stupende piante acquatiche sono coltivate come piante ornamentali.

Continua »

Creare un piccolo laghetto
a depurazione naturale

6 febbraio 2013  |  a cura di: Susanna Panicucci  |  Progettazione  

E’ importante sottolineare il fatto che stiamo parlando di laghetti artificiali in cui la depurazione dell’acqua è fatta dalle piante e dai microorganismi che si creano all’interno del laghetto, senza l’intervento di filtri o additivi chimici di alcun tipo. Per far questo è necessario ricreare un ecosistema simile a quello naturale dei laghi e degli stagni. Le condizioni minime da rispettare sono le seguenti: Continua »