Il grande show del Verde è all'Auditorium.

Südgelände è il Parco urbano di Berlino, nato sulle ceneri di una vecchia ferrovia

Südgelände è il Parco urbano di Berlino, nato sulle ceneri di una vecchia ferrovia

Südgelände è un parco di diciotto ettari, nel quartiere berlinese di Schöneberg, sorto grazie a un’intensa opera di riqualificazione di un’infrastruttura in disuso; lo snodo ferroviario di Tempelhof. Chiuso nel 1952, e lasciato a se stesso per gli anni successivi, lo snodo – e l’omonima ferrovia – cominciò ad essere “invaso” dalla vegetazione spontanea, fino a diventare una sorta di foresta urbana, non valorizzata dalle istituzioni locali.

Il progetto di Büros ÖkoCon

A metà degli anni Novanta del secolo scorso, il progetto di riqualificazione dell’area prese forma grazie all’interesse dello studio di architettura Büros ÖkoCon, in collaborazione con il paesaggista Ingo Kowarik. Il progetto, finanziato dalla Allianz Environmental Foundation e realizzato dalla Grün Berlin GmbH, previde una serie di interventi di archeologia industriale che, ad oggi, mostrano i loro splendidi risultati ai cittadini e ai visitatori del parco.

Vari edifici per la riparazione di vagoni e motrici, infatti, sono diventati dei padiglioni che ospitano mostre di artisti contemporanei o giovani emergenti, ma sono state implementate anche aree dedicate al gioco dei bambini e alle attività sportive, come piste da corsa e ciclabili. A fare da passerella per le passeggiate, inoltre, è la stessa ferrovia dismessa che – grazie a una serie di pannelli in metallo – oggi costituisce un sentiero che si snoda, lunghissimo, per l’intero parco.

La coltivazione e il bosco

Al suo interno, inoltre, una ricca serie di orti condivisi offre ai cittadini berlinesi la possibilità di coltivare ortaggi a chilometro zero, con tecniche colturali che rifiutano i pesticidi. A coronare l’opera di riqualificazione urbana, e a fare da collegamento tra le nuove funzionalità dell’area, c’è la ricchezza in termini di biodiversità presentata dalla foresta ai visitatori. Südgelände, infatti, è uno dei boschi urbani più variegati d’Europa, con oltre trecentosessanta specie vegetali censite. Una grande opera di valorizzazione del paesaggio che ha donato alla verdissima Berlino un’ulteriore spazio naturalistico dedicato alla comunità.

E di progettazione, verde urbano, boschi, piante, giardini, parleremo (ed esporremo!) all’ottava edizione del Festival del Verde e del Paesaggio, dal 18 al 20 maggio all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Vi diamo appuntamento per una tre-giorni dedicata al verde, al vivaismo di qualità, all’outdoor design e a tantissime idee green per rivoluzionare il paesaggio cittadino.

 
Commenti

Non è presente alcun commento