IX Edizione

Tagliare l’erba senza doverla raccogliere, la tecnologia rende il giardino smart

Tagliare l’erba senza doverla raccogliere, la tecnologia rende il giardino smart

Nel percorso espositivo del Festival del Verde e del Paesaggio 2018, dal 18 al 20 maggio all’Auditorium Parco della Musica di Roma, le piante, i progetti creativi, l’architettura, i giardini si faranno protagonisti. Ma saranno tanti i nuovi spunti sullo stile di vita verde, sull’edilizia, sull’abitare ecologico, grazie ai tanti espositori che arricchiranno il percorso trasformandolo in un festa dedicata al verde, alla passione per il giardino e al design.

E proprio del giardino – e delle tecnologie che lo rendono uno spazio sempre più facile da curare e fruire – vogliamo parlare oggi, in modo particolare del taglio dell’erba, croce e delizia di qualsiasi giardiniere. Per farlo ci affidiamo Grin srl, espositore al Festival e vera autorità nel settore che dal 2005 ruota attorno al sistema di taglio brevettato: “Tagli, non raccogli, non vai in discarica”.

Come funziona

“Il sistema di taglio brevettato ‘Tagli, non raccogli, non vai in discarica’ ideato da Grin permette di polverizzare l’erba durante lo sfalcio; con Grin l’erba non deve essere raccolta in un cesto, immagazzinata e portata in discarica”.

L’erba tagliata rimane sospesa per alcune frazioni di secondo all’interno della calotta Grin brevettata. Qui viene centrifugata e polverizzata, grazie al vortice creato dal movimento della lama Grin brevettata combinato all’ effetto di un disco ad elica Grin, posto vicino alla lama. In questo modo l’erba perde la maggior parte del suo volume e viene polverizzata in particelle piccolissime e praticamente invisibili. Queste particelle ricadono direttamente sul terreno (non restano sulla superficie del manto erboso!) e vengono assorbite in brevissimo tempo.

Con Grin l’erba viene lavorata in modo ottimale all’interno della calotta, riducendo tutto in finissime particelle che diventano un ottimo concime per il prato. L’effetto estetico dopo il taglio, in normali condizioni, è identico a quello di una macchina con raccolta. La calotta è talmente ampia e liscia che durante il taglio non si riscontrano problemi di riempimento e di intasamento, tipici invece delle macchine con cesto.

Tutte le macchine Grin sono costruite con un telaio speciale, pensato unicamente per questo tipo di taglio. Il telaio Grin permette di ottimizzare al massimo il lavoro fatto dal brevetto del sistema di taglio e rende quindi possibile un ottimo risultato anche in situazioni particolarmente diffi€cili“.

Un prodotto eccellente, di cui – ve lo ricordiamo – potrete scoprire di più al Festival del Verde e del Paesaggio, ammirando anche le piante dei migliori vivaisti d’Italia e le proposte di tanti designer, artigiani, aziende, che potranno essere soluzioni eccellenti per ogni terrazzo, balcone, giardino.

 

Fonte: Grin srl

 

 

 
Commenti

Non è presente alcun commento