In un futuro che sembra essere prossimo, i droni si alleeranno con gli agricoltori di tutto il mondo per incrementare la produttività dei campi e scongiurare le minacce portate da parassiti e infestanti. Questo è quanto previsto nel progetto europeo ‘Saga: Swarm Robotics for Agricultural Applications’, coordinato dall’Istituto di scienze e tecnologie dell’informazione del Consiglio nazionale delle ricerche (Istc-Cnr).

Ne ha parlato così il coordinatore del progetto Vito Trianni, ricercatore Istc-Cnr: “Tra pochi mesi sarà pronto il test per il primo prototipo di drone programmato per osservare un campo coltivato e rilevare con precisione la presenza di piante infestanti attraverso algoritmi di visione artificiale, sviluppati presso i nostri laboratori specializzati nello studio di sciami di robot”.

Questi droni speciali saranno dotati di un “cuore” progettato dall’azienda Avular in Olanda e – ha continuato Trianni – “saranno in grado di comunicare tra loro, in modo da aggregarsi e mappare le aree con maggior presenza di infestanti dove l’intervento è più urgente, sfruttando comportamenti simili a quelli impiegati dagli sciami di api per identificare le zone dove il polline è più abbondante. In questo modo la pianificazione degli interventi per la rimozione e l’uso di infestanti possono essere limitati alle aree più problematiche, risparmiando risorse, riducendo l’impatto ambientale e aumentando la produzione agricola”.

Nono solo: “I droni non saranno impiegati solo per il monitoraggio ma anche per l’intervento. Presto sarà possibile agire in maniera del tutto direttamente sulle singole piante: ad esempio incorporando sul drone dei micro-spray che libereranno la pianta dagli elementi infestanti – ha concluso Trianni – i robot lavoreranno in gruppi numerosi e si coordineranno per ricoprire grandi estensioni di terreno, inoltre i robot da terra saranno in grado di agire sugli infestanti meccanicamente anziché chimicamente, fornendo quindi ulteriori supporti all’agricoltura biologica”.

 

 

Segui il Festival del Verde e del Paesaggio 2017 

– 19, 20 e 21 maggio all’Auditorium Parco della Musica –