IX Edizione

VI Giornata del Verde

«In qualche metro di terra a un bambino di scuola puoi insegnare una vita: gli fai trovare la pianta medicinale, gli fai trovare la pianta da mangiare, gli fai vedere il mimetismo tra insetti e piante. Se tu mostri queste cose ai bambini, vedrai quanto sono felici, perché scoprono un mondo che non esisteva prima».

Libereso Guglielmi, giardiniere di Italo Calvino, per un periodo della sua vita, fu chiamato dalle scuole per insegnare «qualcosa di quello che sapevo ai bambini», convinto che questo fosse uno dei modi migliori per stimolare le associazioni di concetti.

La giornata del Verde è nata con lo stesso spirito: stimolare la curiosità e la fantasia dei più piccoli, invitarli a sperimentare, per aiutarli a comprendere il funzionamento di questo misterioso mondo della NATURA e a entrare in connessione con il Regno Vegetale e i suoi infiniti poteri.
Quali sono le piante più adatte alle nostre città? Perché nei boschi ci sono solo fiori bianchi o rosa pallido? Dove s’incontrano le farfalle notturne? Come si costruisce un erbario? Che cos’è il paesaggio? Come possiamo prendercene cura?
Le domande sono tante e speriamo di riuscire a rispondere a tutte. In fondo questo progetto didattico e educativo – ideato e coordinato dall’Associazione culturale Progettiper Città-Arte-Paesaggio, dedicato alle scuole primarie del territorio di Roma – è nato per questo: mostrare i sentieri in cui la terra – giardini, campi, prati, boschi e foreste – racconta le sue storie di piante e di animali.

Il Festival del Verde e del Paesaggio continua così l’impegno per insegnare ai bambini la tutela e la salvaguardia del verde e del paesaggio offrendo alle classi che s’iscrivono e ai loro insegnanti, una «visita speciale» del Festival e la partecipazione ai diversi laboratori pensati e organizzati per loro.
Alle classi coinvolte viene offerta la possibilità di iscriversi gratuitamente all’ampio programma di laboratori didattici sui temi della botanica, natura, ecologia, sostenibilità. Nel corso della giornata i bambini, accompagnati dai propri insegnanti, possono ammirare specie autoctone e rare varietà botaniche e percorrere insoliti giardini espositivi.
Il programma è organizzato in collaborazione con istituzioni, associazioni e professionisti che a vario titolo partecipano all’evento


con il Patrocinio di:  


 

Qui per scaricare il Programma della VI Giornata del  Verde in PDF

 


Dettaglio laboratori per le classi III, IV, V elementare – I e II media

 

Proposta A Le Piante Officinali per i più piccoli

Tema: Laboratorio di scoperta e riconoscimento dei “Semplici” con spiegazione delle caratteristiche botaniche, proprietà benefiche e prove olfattive

A cura di Federazione Erboristi Italiani

Un vero quiz dove le piante secche si fanno annusare, assaggiare, toccare. Ogni pianta avrà una “scheda” plastificata a disposizione che ne identifica le caratteristiche botaniche e i suoi benefici. Versando qualche goccia di olio essenziale della pianta su cartoncini l’alunno dovrà indovinare a quale pianta appartenga quell’essenza. A tutti i partecipanti verrà regalata una “cucchiaiata” di camomilla o altra pianta sfusa, inserita in un sacchetto

Durata: 45 minuti / 60 minuti
Partecipanti: max 30
Orario: 10.30
Classi: III, IV, V Elementare

Proposta B Le Piante Officinali per i più grandi

Tema: Laboratorio di scoperta e riconoscimento dei “Semplici” con spiegazione delle caratteristiche botaniche, proprietà benefiche e prove olfattive

 A cura di Federazione Erboristi Italiani

Un vero quiz dove le piante secche e fresche si fanno annusare, assaggiare, toccare. Ogni pianta avrà una “scheda” plastificata a disposizione che ne identifica le caratteristiche botaniche e i suoi benefici. Versando qualche goccia di olio essenziale della pianta su cartoncini l’alunno dovrà indovinare a quale pianta appartenga quell’essenza. Il livello di difficoltà aumenterà chiedendo l’associazione tra piante secche e fresche ed indovinare l’essenza. A tutti i partecipanti verrà regalata una “cucchiaiata” di camomilla o altra pianta sfusa, inserita in un sacchetto

Durata: 60 minuti / 90 minuti
Partecipanti: max 30
Orario: 11.30
Classi: I, II Media

Proposta C  A come alimentazione: I segreti della Piramide alimentare

Tema: La rete alimentare e gli adattamenti che gli organismi viventi hanno evoluto per nutrirsi, a partire dall’energia solare

A cura di Didattica delle scienze – Dipartimento di Biologia Università Tor Vergata

 Il laboratorio dedicato alle mille domande che hanno come protagonisti gli alimenti, è un viaggio nel mondo vegetale per scoprire, sperimentando, quello che ogni giorno mangiamo. Come siamo in grado di assimilare il cibo?  Perché le piante sono alla base della catena alimentare? Quale era la dieta nel Paleolitico? La finalità del laboratorio è di rispondere a queste e altre domande ed a comprendere il legame tra alimentazione ed evoluzione

Durata: 60 minuti
Partecipanti: max 25
Orario: 10.30 / 12.00
Classi: III, IV, V Elementare; I, II Media

Proposta D A come Alimentazione:  I valori del cibo

Tema: L’importanza dell’alimentazione e di una corretta igiene alimentare quotidiana

A cura di Didattica delle scienze – Dipartimento di Biologia Università Tor Vergata

 Un racconto che permetterà di svelare dove si nascondono gli zuccheri e le proteine; come facciamo a riconoscere i vari sapori; come siamo in grado di assimilare l’energia dal cibo e quanto siano importanti i piccoli gesti quotidiani per una corretta igiene personale. Un viaggio affascinante nel mondo dell’alimentazione e di tutto ciò che la natura ci offre per la salute e il benessere del nostro corpo

Durata: 60 minuti
Partecipanti: max 25
Orario: 10.30 / 12.00
Classi: III, IV, V Elementare; I, II Media

Proposta E I balconi sono piccoli giardini volanti

Tema: Pillole di Architettura del Paesaggio. Esploriamo il balcone, è un giardino fantastico!

 A cura del Festival del Verde e del Paesaggio con i vincitori del Concorso nazionale di architettura del paesaggio “Balconi per Roma”

Balconi per Roma è il concorso nazionale indetto dal Festival per giovani under 30 e dedicato ai balconi delle nostre città. L’iniziativa vuole stimolare la creatività rispetto ad un ambiente piccolo e limitato come quello del balcone cittadino; uno spazio esterno, troppo spesso dimenticato o trascurato, che caratterizza gli edifici delle nostre città ed è una parte non trascurabile del paesaggio urbano. I giovanissimi progettisti mostreranno agli alunni le loro suggestioni poetiche, divertenti e scenografiche per trasformare un balcone in un luogo da godere dando così, in modo ludico, le prime nozioni di architettura del paesaggio

Durata: 45 minuti
Partecipanti: max 25
Orario: 11.00
Classi: V Elementare; I, II Media

Proposta F Avventure creative in città

Tema: Pillole di Architettura del Paesaggio

A cura del Festival del Verde e del Paesaggio con i vincitori del Concorso nazionale di architettura del paesaggio “Avventure Creative”

 Avventure Creative è il concorso nazionale indetto dal Festival per gli architetti, ingegneri, agronomi, botanici, paesaggisti e creativi che si cimentano sul tema del rapporto tra l’uomo e lo spazio che lo circonda, tra l’uomo e la natura; uno spazio esterno, piccolo o grande che sia, può essere trasformato dal nostro intervento. Gli ideatori dei progetti vincitori accompagnano gli alunni attraverso le loro installazioni, divertenti e scenografiche dando così, in modo ludico, le prime nozioni di architettura del paesaggio

Durata: 45 minuti
Partecipanti: max 25
Orario: 12.00
Classi: V Elementare; I, II Media

Proposta G Cercatori di Semi I Guardiani della Biodiversità

Tema: Laboratorio di semina per conoscere il valore e l’importanza della biodiversità

 A cura di Associazione culturale Cercatori di Semi

Cos’è la biodiversità, perché è importante? Partendo dall’osservazione di girasoli giganti, pomodori particolari, mais ed altro i piccoli giardinieri in erba impareranno i segreti della semina, le tecniche più comuni, le basi sulla germinazione, le nozioni di base sul trapianto e l’esposizione. Grazie alla preparazione di vasetti in carta da riciclo con il Formavaso i bambini sceglieranno quale specie seminare e con l’aiuto di appositi cartellini e stecche da gelato procederanno all’identificazione della piantina che porteranno a casa

Durata: 30 minuti
Partecipanti: max 25
Orario: 11.00 / 11.45 / 12.30
Classi: III, IV, V Elementare; I, II Media

Proposta H Gli amici del parco

Tema: Conoscere, attraverso il gioco, le specie animali tipiche dei parchi urbani

→ A cura di Associazione culturale G.Eco

Il modo migliore per cominciare a rispettare la natura è di viverla imparando a conoscerla anche in città. Gli alunni conosceranno perciò da vicino alcune specie animali tipiche dei parchi urbani, come il riccio, il topo, l’insetto stecco e il millepiedi. Gli “amici del parco” saranno introdotti da un divertente gioco che permetterà ai bambini di scoprirne le caratteristiche più interessanti. Successivamente, ogni bambino avrà la possibilità di osservare (e per i più coraggiosi di toccare) gli animali, così da favorire un legame empatico con la natura, passando attraverso la conoscenza delle specie animali del gioco

Durata: 60 minuti
Partecipanti: max 25
Orario: 10.30 / 12.00
Classi: III, IV, V Elementare

Proposta I Il Valutatore di Alberi

Tema: Conoscere gli alberi e l’importanza dei mestieri per prendersi cura di loro

→ A cura dell’Ordine regionale Agronomi e Forestali

Chi è il valutatore di alberi, cosa fa, come lavora? Parla con gli alberi? Come capisce se stanno bene e di cosa hanno bisogno? Alla scoperta degli alberi urbani che ci circondano i bambini impareranno i segreti di un mestiere affasciante e sempre più importante nelle nostre città. Divisi in piccoli gruppi, ciascuno seguito da un Agronomo, gli alunni impareranno a riconoscere la specie e a misurarne la circonferenza il diametro e l’altezza. Alla fine verranno assegnate dei giudizi complessivi ad ogni albero, verranno raccolte le impressioni generali e compilata una scheda proprio come un vero Valutatore di Alberi

Durata: 60 minuti
Partecipanti: max 30
Orario: 10.30 / 12.00
Classi: III, IV, V Elementare; I, II Media

Proposta L Artisti in erba: Gli acquarelli naturali

Tema: Laboratorio creativo ispirato a “Il Prato Fiorito” di Hervè Tullet

A cura di Associazione Culturale Il Flauto Magico

I piccoli artisti in erba partiranno dalla creazione dei colori da fiori, frutta, verdura, foglie, spezie e radici. Schiacciando e macerando, foglie di spinaci, barbabietola, frutti rossi, cipolla, zafferano, altre spezie e vegetali, i bambini otterranno le loro tinte naturali e con pennelli, cannucce e garze si inizierà a dipingere accompagnati dalla musica.

A poco a poco prenderà forma un paesaggio in cui ogni elemento, corolle, petali, foglie, ciuffi, sarà realizzato dai bambini. Il risultato finale sarà un unico lungo dipinto, un labirinto di fiori ispirato a “Il Prato Fiorito” di Hervè Tullet

Durata: 60 minuti
Partecipanti: max 40
Orario: 10.30 / 12.00
Classi: III, IV, V Elementare

Proposta M Letture di paesaggio

 Tema: Laboratorio di lettura ispirato a Mauro Bellei

 A cura di Libreria Ottimomassimo

Il paesaggio è il palcoscenico di storie avventurose: città, boschi, fiumi, mare, montagne, grattacieli e palazzi sono lo scenario dove i personaggi dei libri si muovono e raccontano di come lo spazio modifica i rapporti. Qual è quindi la città ideale dei bambini, la città perfetta dove vivere? Tra le nuvole? Ancorata al Mare? Piena zeppa di alberi? Pagina dopo pagina le visioni si susseguono, si smontano e rimontano a riprova del fatto che dare forma agli spazi in cui viviamo non è un compito banale né neutro. I libri dedicati alla forma e alle linee del paesaggio o la costruzione delle case, alle storie in cui il paesaggio arricchisce e narra la storia, sono a cura di Mauro Bellei famoso designer di libri gioco

Durata: 30 minuti
Partecipanti: max 20
Orario: 11.00 /11.45 /12,30
Classi: III, IV, V Elementare

Proposta N Giro giro tondo, casca il mondo, casca la terra, tutti giù per terra!

Tema: Laboratorio di design per bambini

A cura di Mediterranea

Cartone, forbici e colori alla mano, come dei veri designer, i bambini daranno vita ad una propria collezione di oggetti e mobili di design. La linea pensata dai giovani creativi verrà poi realmente realizzata, in legno e ferro, da Mediterranea, l’associazione attiva nell’integrazione e inclusione di giovani richiedenti asilo e rifugiati. Attraverso il gioco saranno così affrontati in modo concreto gli obietti dello sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 sulla vita di tutti i giorni

Durata: 60 minuti
Partecipanti: max 20
Orario: 10.45 / 12,00
Classi: III, IV, V Elementare

progettiper

 

_ADM4478
SC_A_HT0A349873
FVP_19/05/2017
NT_A_IMG_376713
NT_A_IMG_37607
DC_SRF_MG_3183
DC_SRF_MG_3068
DC_SRF_MG_2991
DC_SRF_MG_2975
CT_21_DSC_538819
CT_21_DSC_52195
AC_thumb_DSC_0892_1024
AC_IMG_1391
AC_IMG_1376 2