X Edizione

PlantNet, l’app per identificare piante e fiori di cui non si conosce il nome

PlantNet, l’app per identificare piante e fiori di cui non si conosce il nome
plantnet

PlantNet è una nuova applicazione, creata da un gruppo di agronomi francesi affiancati a un team d’informatici, che si basa sul riconoscimento visivo di una pianta, o di un fiore, per rintracciarne la varietà botanica e il nome. Capita spesso, infatti, che – soprattutto nel caso di neofiti del giardinaggio – non si riesca a riconoscere a colpo d’occhio un esemplare vegetale, dovendone poi ricercare le caratteristiche in specifici manuali o nei consigli di un esperto.

Per rendere il processo più immediato, la fondazione francese Agropolis lancia l’applicazione per smartphone in questione, che velocizza, semplicemente, i tempi della ricerca. La piattaforma digitale, partendo da un semplice scatto fotografico, mette a confronto – in tempo reale – l’immagine con quelle contenute nel nutrito database botanico a cui fa riferimento, svelando poi all’utente il nome specifico della pianta o del fiore in oggetto.

Dedicata agli appassionati, ma anche ai botanici più esperti – come dichiarato da uno degli agronomi dietro al progetto – PlantNet si presenta come una risorsa innovativa nel campo del giardinaggio e della ricerca botanica, superando – in termini di semplificazione – le applicazioni analoghe che sono sul mercato. La piattaforma digitale, infatti, è in grado di riconoscere le caratteristiche di un esemplare botanico, e identificarlo, partendo da un dettaglio qualsiasi del suo aspetto.

Si può utilizzare una foto delle foglie, dei petali, delle bacche o della corolla e – a quanto assicurano gli scienziati dietro al progetto – l’applicazione sarà in grado di riconoscere la varietà botanica in modo preciso. Disponibile su GooglePlay e nell’AppStore della Mac, PlantNet è al momento completamente gratuita e permette a tutti gli utenti – per citare il claim del progetto – di “identificare, esplorare e condividere osservazioni, su qualsiasi pianta”.

 

 

 
Commenti

Non è presente alcun commento