IX Edizione

Il Festival dei bambini

bambini3
bambini5
bambini
18057124_604203633123608_1017145401075964791_n
bambini4
bambini2

Laboratori, giochi e divertenti attività a tema naturalistico per bambini dai 4 anni in su!

La filosofia e lo spirito del Festival del Verde e del Paesaggio adattata al mondo dei bambini e delle famiglie; una nuova generazione di genitori e adulti che intende divertirsi condividendo tempo libero e interessi con i propri bambini. Per i bambini il giardino è una fonte di avventure, il luogo della scoperta e del contatto con la natura. Le piante, i sassi, gli insetti, la terra diventano parte di un gioco da inventare all’aria aperta. Anche un balcone può essere un buon luogo di scoperta della natura. Dedicare qualche ora domenicale alla cura delle piante con i propri figli può essere un momento divertente e formativo per piccoli e adulti.

Venerdì 13 maggio dalle 14.30 alle 19.30 / Sabato 14 e Domenica 15 dalle 11.00 alle 19.30

I laboratori sono gratuiti e devono essere prenotati presso l’area bambini, fino a un massimo di 25 bambini a turno.

Arcipelago botanico
A cura di Orto Botanico Università di Roma ‘Tor Vergata’ 
Sono mille e più le domande che hanno come protagoniste le piante…il mondo vegetale è intorno a noi ma non sempre siamo in grado di comprenderlo… di comprendere come è profondamente intrecciato con il nostro di mondo…quello che viviamo ogni giorno…dall’aria che respiriamo…ai cibi che mangiamo…
I laboratori botanici organizzati dall’Orto Botanico di Roma ‘Tor Vergata’ vogliono essere un viaggio di scoperta per guardare con occhi diversi il mondo vegetale che è intorno a noi e svelarne i segreti; illustrare gli adattamenti e le strategie che le piante mettono in atto per sopravvivere e riprodursi. Un percorso svolto anche attraverso il gioco un viaggio per guardare con occhi diversi e scoprire sperimentando perché fare laboratorio è ‘imparare facendo’.

Scienziati in erba
A cura di Associazione Culturale G.Eco (www.gecologia.it) in collaborazione con Università degli studi di Roma “Tor Vergata”

 

ll giardino dei bambini quest’anno è pronto ad accogliere i piccoli “scienziati in erba” per conoscere la biodiversità cittadina e contribuire ad aumentarla. Costruiamo una mangiatoia per uccelli, un giardino delle farfalle o un hotel per invertebrati da tenere sul nostro balcone. Oppure alleniamoci a osservare gli animali e le piante da vicino. Ci aspettano i ricci, le pulci d’acqua e gli insetti che prenderemo con l’aspirainsetti. Scopriamo l’importanza delle specie negli ecosistemi e l’importanza del consumo della frutta. E non dimentichiamoci i pupazzetti dai capelli verdi più amati dai bambini: i Sarchiaricci.

9 laboratori della durata di un’ora ciascuno per i piccoli amanti del verde… e del paesaggio.

Gli esseri viventi e i 4 elementi
Esiste un essere vivente che vive sia nell’acqua che sulla terraferma? E una che ha bisogno del fuoco del Sole per vivere? Chi si libra nell’aria con le sue quattro ali?
Grazie all’osservazione diretta di alcuni animali e a un “Memory” del tutto particolare, i bambini avranno la possibilità di conoscere le caratteristiche e le abitudini di alcuni esseri viventi che si sono adattati ai “4 elementi”. Anfibi che nascono in acqua e vivono sulla terraferma, coccinelle che volano grazie alle loro ali nascoste, piante che vivono grazie al fuoco del Sole. Quali dei 4 elementi saranno quelli più importanti per ciascuno degli esseri viventi del gioco?

Crash! La torre dell’Ecosistema
Cos’è un ecosistema? E una relazione ecologica? Ogni specie è importante nell’ambiente?
Salve, sono l’insetto stecco. Sono pronto a farmi conoscere da vicino e farti scoprire le relazioni che mi legano a tanti altri esseri viventi in un ecosistema. Ti va di giocare per scoprire i delicati equilibri di un ambiente naturale?
Lo faremo con un Memory molto speciale e una torre impilabile, fatta da tanti tasselli colorati proprio come un ambiente ospita tante specie, ognuna dipendente dalle altre per la sopravvivenza. È proprio l’insieme di tutti i tasselli che permette alla torre di stare in piedi, ma se ne togliamo uno? Cosa succede all’equilibrio del nostro ecosistema se viene a mancare una specie?

Il Bimbo Mangiafrutta
Da dove vengono i frutti? Cosa vuol dire “frutta di stagione”? Qual è il frutto che fa bene al cuore?
Grazie ad un grande pannello su cui è rappresentato un frutteto, i bambini familiarizzeranno con il concetto di “frutta di stagione” e il ciclo fiore-frutto.
Successivamente i bambini conosceranno le proprietà di alcuni frutti coltivati in Italia e l’importanza di questo alimento nella nostra dieta. Come? Dovranno risolvere indovinelli “fruttosi” e fare canestro nella grande bocca del “Bimbo MangiaFrutta” con il frutto giusto!

Il Giardino delle Farfalle
Perché i fiori sono colorati? E perché gli insetti ne sono attratti? Di cosa si nutre una farfalla?
Dopo aver scoperto perché gli insetti sono attratti dai fiori e come si nutrono gli impollinatori, i bambini costruiranno un piccolo “Giardino delle Farfalle” da portare con sé a casa: una composizione a forma di farfalla fatta con materiali riciclabili, contenente terra e semini di piante gradite agli impollinatori, in particolare alle farfalle. 2 piante nutrici dei bruchi e 2 piante ricche di nettare per gli adulti. Scoprire il ciclo vitale degli insetti più colorati ora sarà possibile anche sul proprio balcone o giardino!

Per fare un prato ci vuole un seme: i Sarchiaricci
Che cos’è un seme? A cosa serve? Dove trova l’Energia necessaria per dare origine ad una pianta adulta?
Attraverso la costruzione di un pupazzetto dai “verdi” capelli, il sarchiariccio, i bambini avranno la possibilità di osservare da vicino i semi, di riflettere sulle condizioni necessarie al loro sviluppo e, in seguito, di guardare il processo di germinazione e la crescita delle piante.
Quanto diventeranno lunghi i capelli del tuo “sarchiariccio” una volta portato a casa? Scoprilo!

Hotel per Invertebrati
Quali sono i più comuni invertebrati che si possono incontrare in città? Che fine fanno in inverno? E dove dormono?
Invitare qualche animaletto a passare l’inverno sul balcone è possibile. E anche divertente!
I bambini faranno la conoscenza di alcuni invertebrati che popolano le nostre città, come forbicine e coccinelle, e costruiranno un vero e proprio “hotel per insetti” da riportare a casa per offrire riparo a questi animaletti e aumentare la biodiversità di balconi e giardini.

Mensa per uccelli
Quali uccelli rimangono in Italia in inverno? E cosa mangiano? Cosa possiamo fare per osservarli?
Pettirossi e cince non avranno più segreti per voi. Aiutiamoli a superare l’inverno costruendo una semplice mangiatoia! Grazie ad un gioco i bambini impareranno a conoscere le principali specie di uccelli presenti nelle nostre città e successivamente costruiranno una mangiatoia a base di cereali. Una volta posizionata fuori casa, quale nuovo “inquilino” passerà per uno snack? (e magari per fare amicizia!)

L’Aspirainsetti
Quante volte vi sarete chiesti “come faccio a catturare una formica per osservarla da vicino? Mai? Be’, allora è ora di cominciare a farlo!
Non c’è miglior modo per conoscere la varietà degli insetti e altri invertebrati che vederli da vicino. Ma come si può fare, senza danneggiarli? Semplice: con l’aspirainsetti, strumento fondamentale per ogni mini-entomologo. Costruiamolo insieme e iniziamo la “caccia”!

Da Zero a Mille Zampe
Perché la mantide si chiama “religiosa”? Il millepiedi ha davvero mille zampe? Come è fatta la lingua di una chiocciola?
Grazie all’osservazione diretta di alcuni animali e a un divertente gioco i bambini avranno la possibilità di conoscere le caratteristiche e le abitudini di alcuni animali, spesso considerati “brutti” o “inutili” ma che in realtà nascondono un mondo di meraviglie tutte da scoprire. Millepiedi, mantidi religiose e insetti stecco non aspettano altro che conoscere tanti piccoli scienziati.

 

[ssba]