L’Associazione culturale “architetto Simonetta Bastelli”, con il Comune di San Venanzo, lancia la quinta edizione del Premio Simonetta Bastelli da assegnare ai migliori progetti che esaltano il rapporto tra architettura e natura negli spazi aperti urbani. Il Premio, come l’Associazione, è finalizzato a promuovere la cultura del paesaggio di qualità e del buon paesaggio nella collettività, con particolare attenzione alle nuove generazioni, in un idoneo rapporto tra architettura e natura.

Il premio è articolato in quattro sezioni: professionisti, giovani, tesi di laurea e studenti e la prima fase si conclude il 15 Luglio 2017 con l’invio dell’iscrizione; la seconda si chiuderà il 2 settembre 2017 con l’invio della documentazione. La partecipazione al concorso è consentita sia individualmente, che in gruppo.

Come spiegato nel bando ufficiale del concorso, alla prima sezione possono partecipare tutti i professionisti, indipendentemente dall’iscrizione ad un albo, che abbiano elaborato un progetto sul tema. Alla seconda sezione possono partecipare tutti i laureati che non abbiano compiuto, alla data del 15 settembre 2017, i 35 anni. Per i lavori in gruppo la prescrizione deve valere per tutti i membri del gruppo.

Alla terza sezione possono essere presentate le tesi discusse entro il 31 luglio 2017. Alla quarta sessione possono partecipare studenti in forma autonoma, singolarmente o in gruppo, oppure possono essere presentati, coordinati da un docente, lavori elaborati nell’ambito di corsi di studio. Non è possibile partecipare al concorso con lo stesso progetto presentato per le precedenti edizioni del premio, neanche se in categoria diversa.